Benvenuti nel mondo di Pugliavventura - Escursioni Emozionali
info@pugliavventura.com     +39 377 44 54 588 (h. 10-13 / 16-19)
escursioni puglia visite guidate pugliavventura
escursioni grotte puglia

L’avventura non è FUORI dall’uomo. E’ DENTRO.

underline-piccola

L’esplorazione delle cavità carsiche è certamente una delle più arcaiche operosità umane.

 

La speleologia (dal greco spélaion=caverna e lògos=discorso) è la scienza che studia i fenomeni carsici ovvero le grotte e le cavità naturali, la loro genesi e la loro natura. In quest’ambito, essa si inserisce tra le scienze che studiano la terra (es. geologia) ed in particolare i fenomeni naturali che avvengono nel sottosuolo, tra cui il movimento delle acque sotterranee (idrologia ed idrogeologia) e la biologia (biospeleologia).

Al di là della sua veste prettamente scientifica, la speleologia attrae un notevole numero di persone (speleologi) che la praticano come disciplina essenzialmente sportiva. Gli speleologi spesso sono organizzati per il tramite di locali gruppi speleologici e, quando presenti, federazioni speleologiche regionali.

Fin dagli antichi tempi l’uomo si è occupato di perlustrare il sottosuolo motivato soprattutto dalla preoccupazione di rifornirsi dell’acqua necessaria al suo organismo, dall’esigenza di luoghi che offrissero protezione dal maltempo e da animali feroci o dalla seducente illusione di scoprire tesori nascosti.

Visitare una cavità naturale può dunque avere significati diversi.

In termini psicologici, entrare in una grotta significa ritornare “all’unisono simbiotico”, a quello stadio fusionale e indifferenziato che all’inizio della vita è sano e fondamentale per ogni essere umano.

L’unisono simbiotico ha inizio nel grembo materno quando tra la madre e il bambino si consolida, attraverso la beata percezione di essere fusi in un unico corpo, uno scambio magico e silenzioso di messaggi comunicativi.

Nella psicologia junghiana la grotta è proprio l’archetipo dell’utero materno: un simbolo, collegato alla Madre Terra, che contiene in sé una duplice natura, positiva e negativa, quella della madre amorevole che ha doni da offrire e quella della madre minacciosa che è fonte di pericoli.

In un’ottica archetipico-simbolica, l’esplorazione in grotta si configura come un ritiro dalla vita terrena a favore di un dolce procedere “sotterraneo” in cui si entra a contatto con le proprie luci e ombre. Allorché muoversi nel sottosuolo permette di scoprire ciò che è avvolgente e protettivo; ciò che promuove la crescita, la prolificità, la nutrizione; i luoghi del risveglio e del cambiamento; ciò che è segreto, misterioso e non ancora conosciuto.

La grotta, l’utero materno, la Madre Terra sono elementi strettamente collegati al Femminile che ci riconducono alle nostre origini, alla sensazione intrauterina di onniscienza assoluta e alla nobiltà eterea che oltrepassa le ragioni  dell’intelletto.

 

ORA NON TI RESTA CHE PROVARE QUESTE UNICHE ED ORIGINALI EMOZIONI IN PRIMA PERSONA!
PROVA L’ESPERIENZA SPELEO CON PUGLIAVVENTURA…
SCOPRI DI PIU’, CLICCA QUI

 

BE CURIOUS,

STAY ACTIVE,

THINK ADVENTURE.

 

Dott.ssa Angelica D’Amico
Esperta in psicologia clinica e dinamica

 

Leave a Reply

*

Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno, scorrendo la pagina o chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookie. maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close